| Scheda disservizi | Conto Corrente Bancario | Cara Federmot...| Concorsi e ricorsi storici |

Torna indietro all'indice

XIV LEGISLATURA


PROGETTO DI LEGGE - N. 1531




PROPOSTA DI LEGGE


Art. 1.

        1. I magistrati onorari di tribunale, già addetti quali vice pretori onorari in servizio alla data di entrata in vigore della presente legge, conservano l'incarico a tempo indeterminato, comunque non oltre il sessantacinquesimo anno di età a condizione che:

                a) abbiano esercitato le funzioni giudiziarie per almeno dieci anni;

                b) non esercitino, né abbiano mai esercitato durante l'incarico, la professione forense o altra attività retribuita;

                c) siano in possesso di tutti i requisiti richiesti per l'accesso dall'esterno nei ruoli della magistratura e non abbiano superato il cinquantesimo anno di età.


Art. 2.

        1. I magistrati onorari di cui all'articolo 1 conservano il proprio incarico a tempo indeterminato presso la sede di servizio del tribunale e fino al sessantacinquesimo anno di età; il Consiglio superiore della magistratura può sempre revocare l'incarico con provvedimento motivato.


Art. 3.

        1. Ai magistrati onorari di cui all'articolo 1 è corrisposto lo stipendio spettante agli uditori giudiziari con funzioni, con tutte le indennità previste a favore del personale dell'amministrazione giudiziaria.


Art. 4.


        1. All'onere derivante dall'attuazione della presente legge si provvede a carico degli ordinari stanziamenti dello stato di previsione del Ministero della giustizia.
        2. L'accertamento del possesso dei requisiti richiesti dalla presente legge avviene a mezzo di attestazione rilasciata dal presidente del tribunale o, se il tribunale è costituito in sezioni, dal presidente che dirige la sezione, presso cui i magistrati onorari di cui all'articolo 1 prestano servizio, con l'indicazione degli affari trattati e delle udienze tenute durante i dieci anni di attività.

Torna indietro all'indice